Il buco nero di Malta | Radio24
Ora in diretta

Condotto da
Il buco nero di Malta
Notizie | Effetto giorno

Il buco nero di Malta

di Daniele Biacchessi

Audiostrip:
  • Effetto giorno le notizie in 60 minuti L'analisi di Daniele Biacchessi
    Rating:

A Malta, la piccola isola del Mediterraneo, si sta consumando una vera e propria guerra umanitaria tra Stati sovrani.
L'emergenza è ormai scattata sulle navi delle ong Sea Watch e Sea Eye, ma quello che sta accadendo oggi era già scritto nella vicenda della nave Diciotti nell'estate 2018.
Dal provvedimento del Tribunale dei ministri, Presidente estensore Fabio Pilato, i cui contenuti sono stati diffusi in queste ore, emerge il duro botta e risposta tra l'Italia e Malta per il soccorso dei migranti, tra cui molte donne e numerosi bambini.
"Qui è guerra con Malta!", si lascia scappare, in uno degli interminabili scambi audio e whatsapp, un dirigente della Guardia costiera.
E' una frase finita anche nelle sessanta pagine del documento dove il Presidente del Tribunale dei ministri compie una lunga disamina giuridica dell'episodio che la scorsa estate aveva creato numerose polemiche politiche.
L'inchiesta era stata avviata dal Procuratore di Agrigento, Luigi Patronaggio, che aveva indagato Matteo Salvini per sequestro aggravato di persona, sequestro di persona, abuso d'ufficio e arresto illegale. Poi gli ultimi tre reati erano decaduti e restava solo il sequestro aggravato di persona. Gli atti erano così stati mandati alla procura di Palermo che li aveva girati, per il giudizio definitivo, al Tribunale dei ministri presieduto da Fabio Pilato. Ma prima dei 90 giorni previsti, il Tribunale dei ministri, a sorpresa, si è 'spogliato' del fascicolo inviandolo ai colleghi di Catania. Così la palla era passata da Palermo a Catania. Dove il Tribunale dei ministri sta ancora lavorando sul fascicolo.

Guarda ultime puntate
Vedi tutti i commenti

Moderazione commenti

Radio 24 invita gli utenti del proprio sito ad un ascolto attivo e partecipativo, pertanto consente e favorisce la pubblicazione di commenti su queste pagine. I commenti sono aperti a chiunque desideri contribuire alla discussione.

I commenti rilasciati dagli utenti sul sito di Radio 24 sono pre-moderati, ovvero è applicata una moderazione preventiva secondo criteri che ne discriminano la pubblicazione.

Criteri di pubblicazione

Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti che contengono, nel testo o nel nome dell’autore:

  • Contenuti relativi a tematiche personali con dati sensibili (indirizzi, numeri di telefono, e-mail, ecc.)
  • Critiche palesemente offensive
  • Critiche verso personaggi, ospiti ed altri brand
  • Minacce generiche
  • Minacce dirette a persone
  • Link commerciali che promuovono prodotti o attività anche no profit
  • Link ufficiali di siti web e link a risorse esterne
  • Insulti verso terzi diffamanti
  • Termini volgari, bestemmie
  • Contenuti che incitano alla violenza
  • Contenuti razzisti, sessisti, omofobici
  • Messaggi di spam o spoiler

Radio 24 si riserva la facoltà di modificare liberamente le presenti Note e Condizioni in qualsiasi momento aggiornando questa pagina.


Le ultime puntate

Scarica i podcast più recenti