Bologna dice addio ai centri okkupati | Radio24
Ora in diretta

Condotto da
Bologna dice addio ai centri okkupati
Notizie | GR24

Bologna dice addio ai centri okkupati

di Raffaella Calandra

Audiostrip:
  • GR24 Bologna dice addio ai centri okkupati
    Rating:

Ora, la missione sgomberi è conclusa. E Bologna dice addio ai palazzi occupati. Anzi, "okkupati". Dopo una mattinata di tafferugli, lacrimogeni e polemiche in centro storico.
Di prima mattina, poliziotti in assetto antisommossa sono arrivati davanti all'ex caserma Masini, con un compito ben preciso: far uscire il collettivo Labas, che negli anni ha trasformato quegli spazi in centro sociale. Ne sono scaturiti scontri, con gli attivisti - seduti davanti ai cancelli con caschi da cantiere in mano e rotoballe di fieno usate come barriera. Gli agenti lanciano lacrimogeni, alla fine arrivano ai mangalli, mentre gli abitanti di via Orfeo, stradina del centro storico, scendono in strada. Non di rado a difesa del collettivo, che in cinque anni è stato promotore di iniziative e servizi per il quartiere. Tanto che il sindaco, Virginio Merola, auspica "una soluzione alternativa per il colletivo".
La tensione si sposta in una piazza vicina, insieme al fumo della paglia incendiata. E aumenta quando si diffonde la notizia di un secondo sgombero, del laboratorio Crash: all'interno non c' era nessuno ed è stato semplice apporre i sigilli. Sigilli, che segnano la conclusione di un'operazione iniziata due anni fa: la fine delle occupazioni in città. Allora, erano una decina i palazzi trasformati abusivamente in riparo per centinaia di persone o in centri sociali. Ma la procura l'aveva detto: i sequestri inseguiti, prima o poi vengono portati a compimento. E ora sembra essere cosi.

Vedi tutti i commenti

Moderazione commenti

Radio 24 invita gli utenti del proprio sito ad un ascolto attivo e partecipativo, pertanto consente e favorisce la pubblicazione di commenti su queste pagine. I commenti sono aperti a chiunque desideri contribuire alla discussione.

I commenti rilasciati dagli utenti sul sito di Radio 24 sono pre-moderati, ovvero è applicata una moderazione preventiva secondo criteri che ne discriminano la pubblicazione.

Criteri di pubblicazione

Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti che contengono, nel testo o nel nome dell’autore:

  • Contenuti relativi a tematiche personali con dati sensibili (indirizzi, numeri di telefono, e-mail, ecc.)
  • Critiche palesemente offensive
  • Critiche verso personaggi, ospiti ed altri brand
  • Minacce generiche
  • Minacce dirette a persone
  • Link commerciali che promuovono prodotti o attività anche no profit
  • Link ufficiali di siti web e link a risorse esterne
  • Insulti verso terzi diffamanti
  • Termini volgari, bestemmie
  • Contenuti che incitano alla violenza
  • Contenuti razzisti, sessisti, omofobici
  • Messaggi di spam o spoiler

Radio 24 si riserva la facoltà di modificare liberamente le presenti Note e Condizioni in qualsiasi momento aggiornando questa pagina.


Le ultime puntate

Scarica i podcast più recenti