Aquarius, destinazione Spagna | Radio24
Ora in diretta

Condotto da
Aquarius, destinazione Spagna
Notizie | GR24

Aquarius, destinazione Spagna

di Raffaella Calandra

Audiostrip:
  • GR24 Aquarius, destinazione Spagna
    Rating:

Gli ultimi a saperlo, sono stati loro, i migranti. Mentre a terra tutti già commentavano la soluzione del caso Aquarius, in mezzo al mediterraneo i 629 migranti non avevano ancora comunicazioni ufficiali sul loro destino: sapevano solo che non sarebbero stati riportati in Libia. Rassicurazione fondamentale, che non ha evitato però che a bordo la tensione salisse.
Alla fine dunque, diventa la Spagna la meta della nave divenuta simbolo del braccio di ferro dell'Italia, con Malta in prima battuta ma ancor di più con le istituzioni europee. Perché "è nostro dovere evitare una catastrofe umanitaria", risolve il neo premier Pedro Sanchez, che indica il porto di Valencia come approdo sicuro per i bambini, le donne incinte, gli uomini rimasti per due giorni tra malta e la Sicilia, senza conoscere la propria destinazione. Sul ponte, troppo affollato per una nave di soccorso, la tensione sale facilmente tra gente stremata dal viaggio: un uomo minaccia di gettarsi in mare terrorizzato da un ritorno in Libia. ma almeno arrivano nuove scorte di cibo. Fondamentali in previsione di altri giorni di navigazione, prima di attraccare verso il fine settimana in Spagna, come ci racconta da bordo uno degli operatori Alessandro Porro: "stavamo finendo il cibo, una nave maltese ci ha portato altre scorte. La situazione è al limite, la gente è stanca, ma la rassicurazione che non li avremmo riportati in Libia li tiene abbastanza tranquilli. La nave però non è attrezzata per avere così tante persone per più giorni".
L'Aquarius ora un porto di approdo sembra averlo, ma il tema già si ripropone, per le altre navi impegnate nei soccorsi e per tutte le altre partenze preannuciate dalla Libia, e usate dalle autorità locali come strumento per nuove trattative con il nuovo inquilino del Viminale

Vedi tutti i commenti

Moderazione commenti

Radio 24 invita gli utenti del proprio sito ad un ascolto attivo e partecipativo, pertanto consente e favorisce la pubblicazione di commenti su queste pagine. I commenti sono aperti a chiunque desideri contribuire alla discussione.

I commenti rilasciati dagli utenti sul sito di Radio 24 sono pre-moderati, ovvero è applicata una moderazione preventiva secondo criteri che ne discriminano la pubblicazione.

Criteri di pubblicazione

Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti che contengono, nel testo o nel nome dell’autore:

  • Contenuti relativi a tematiche personali con dati sensibili (indirizzi, numeri di telefono, e-mail, ecc.)
  • Critiche palesemente offensive
  • Critiche verso personaggi, ospiti ed altri brand
  • Minacce generiche
  • Minacce dirette a persone
  • Link commerciali che promuovono prodotti o attività anche no profit
  • Link ufficiali di siti web e link a risorse esterne
  • Insulti verso terzi diffamanti
  • Termini volgari, bestemmie
  • Contenuti che incitano alla violenza
  • Contenuti razzisti, sessisti, omofobici
  • Messaggi di spam o spoiler

Radio 24 si riserva la facoltà di modificare liberamente le presenti Note e Condizioni in qualsiasi momento aggiornando questa pagina.


Le ultime puntate

Scarica i podcast più recenti